Fisco a Jesolo e Sottomarina

Maxi-controllo anti-evasione del Fisco: agenti a Jesolo e Sottomarina
Nel Veneziano sono state setacciate 26 tra discoteche, bar, gioiellerie e spa. Un’operazione in tutte le più conosciute località di mare del Paese: oltre cento controlli di Ágenzia delle Entrate e Siae

jesolo_lido_stagione_2013C’è anche Jesolo tra le località scelte dal Fisco per il maxi-controllo anti-evasione in corso in tutta Italia durante le vacanze estive. «Sono due o tre giorni che l’Agenzia delle entrate sta facendo controlli a Jesolo con una imponente task force di uomini: speriamo che vengano fatti senza fare sensazionalismo, come accadde per Cortina», conferma il sindaco Valerio Zoggia. «Qualche commerciante si è lamentato – prosegue – perché si stanno controllando le attività degli italiani e molto meno quelle degli stranieri». A Jesolo e Sottomarina in Veneto sono state setacciate 26 tra discoteche, bar, gioiellerie e spa.

In tutto sono un centinaio i controlli nelle più celebrate località balneari, da Porto Cervo a Capri, a Portofino, a Taormina, a Gallipoli e a Santa Margherita, che sono stati messi in campo nel week end dall’Agenzia per le Entrate. I controlli, svolti da venerdì a sabato sera, sono stati effettuati in numerose discoteche, bar, gioiellerie, spa e ristoranti. Gli esercizi controllati sono stati selezionati a seguito di una preventiva approfondita attività di analisi del rischio basata su elementi informativi presenti nell’Anagrafe Tributaria (ma anche derivanti dalla conoscenza del territorio) che hanno fatto emergere anomalie e assenza di controlli negli ultimi anni.

I controlli presso i locali notturni sono stati svolti insieme agli uomini della Siae (anche la selezione è avvenuta con il loro supporto). A Porto Cervo e Porto Rotondo (Sardegna) sono stati controllati 14 tra gioiellerie, spa, disco (alcuni con lido/ristorante/bar incluso); a Portofino e Santa Margherita le ispezioni sono state svolte in 10 locali tra discoteche, gioiellerie, spa, bar e ristoranti. In Puglia i controlli hanno riguardato 36 esercizi a Monopoli, Molfetta, Bari, Torre a Mare, Margherita di Savoia, Bisceglie, Barletta, Fasano, Ostuni, Mesagne, Peschici, Vieste, Mattinata, Legge, Gallipoli, Porto Cesareo, Cutrofano, Taranto, Leporano. In Sicilia i controlli hanno riguardato 5 esercizi a Taormina, Cefalù e Catania.

da nuovavenezia.gelocal.it