La festa di compleanno di Federica Pellegrini a Jesolo

Festa di compleanno a Jesolo per la Pellegrini: ci sarà anche Del Piero
L’ex campione della Juventus è atteso sul litorale per il ritiro con il Sydney, l’olimpionica di Spinea lo invita per i 25 anni

jesolo_federica_pellegrini_compleannoIl venticinquesimo compleanno è fra meno di un mese, il 5 agosto prossimo, e Federica Pellegrini ha già in mente e sta preparando una grande festa a Jesolo (Venezia) con i suoi amici e un ospite davvero speciale, Alessandro Del Piero.

«So che il capitano sarà lì a Jesolo in ritiro con il Sydney proprio ai primi di agosto e mi farebbe piacere incontrarlo e invitarlo alla festa» ha spiegato la campionessa azzurra del nuoto, che è juventina di fede calcistica e che in questi giorni ha chiesto a Del Piero su Twitter la conferma del raduno sul litorale veneziano della squadra australiana.

«Venticinque anni è un’età…», ha sorriso la campionessa di Spinea (Venezia) primatista mondiale dei 200 e 400 stile libero, oggi durante una conferenza stampa a Milano, dove stasera è attesa in vasca per la Nilox Swimming cup 2013. Poi ha risposto senza troppo entusiasmo a una domanda sulle ultime foto assieme al suo ormai ex fidanzato Filippo Magnini. «Abbiamo dichiarato che avremmo continuato il percorso sportivo insieme, allora è normale se veniamo fotografati insieme a bordo vasca oppure a vedere una partita di basket a Roma se siamo lì per i collegiali. Com’è la mia vita? È normale e piena di nuoto in questo momento».

Intanto per Federica stasera sarà l’ultimo test ufficiale prima dei Mondiali di Barcellona che esattamente tra un mese vedranno gareggiare l’azzurra nell’inedita specialità dei 200 dorso. «Ho chiesto di mantenere l’iscrizione aperta anche per i 200 stile libero perché non ci sono altre italiane qualificate in questa gara e quindi non leverei il posto a nessuno – ha spiegato la Pellegrini – Non c’è comunque nessuna possibilità che gareggi nei 200 stile libero, la mia gara saranno i 200 dorso. Però Philippe Lucas, il mio allenatore, mi sorprende sempre e non mi stupirei se facesse una follia del genere chiedendomi di gareggiare in questa gara, anche perché mi sono allenata per tutto l’anno solo per il dorso».

Quali sono le possibilità che raggiunga un podio nello stile che ha scelto di curare in questo anno sabbatico?
«Noi italiani ed io per prima siamo sognatori, per cui è bello sognare. Però non mi faccio illusioni visti anche i tempi realizzati agli assoluti italiani che sono molto lontani da un ipotetico podio. Il mio obiettivo è quello di arrivare a Barcellona in uno stato di forma tale da raggiungere la finale dei 200 dorso in una gara su cui mi alleno solo da pochi mesi».

da gazzettino.it