La spiaggia di Jesolo assaltata per il primo caldo del 2013

Assalto alle spiagge, poi tutti in coda
Migliaia di pendolari a caccia del primo sole. Tuffi, cavalcate sulla battigia e incolonnamenti sulla via del ritorno

di Giovanni Cagnassi

spiaggia_jesolo_aprile_2013Domenica di sole e primo vero assalto alle spiagge del litorale. In tutte le località balneari si sono riversate migliaia di persone per prendere il sole e passeggiare in riva al mare. E al rientro, code chilometriche soprattutto a Jesolo che verso le 19 è rimasta paralizzata dalle auto in fila lungo le strade del lido e poi in direzione Venezia. Le auto si sono incolonnate già in via Roma destra per poi proseguire allo snodo della rotatoria Picchi e sulla strada regionale 43, via Adriatico. Solo un piccolo incidente, all’incrocio discusso di via Nausicaa e via Roma, ha bloccato la viabilità già intensa nel primo pomeriggio. Lo stesso al rientro da Bibione e Caorle, con il consueto imbottigliamento del traffico.

Con la giornata di sole il litorale si è dunque risvegliato dal lungo letargo invernale di piogge e freddo. Iniziato l’assalto non solo dei pendolari, ma anche di qualche turista stanziale che ha prenotato per il fine settimana in albergo. Jesolo tra le mete più gettonate, ma anche Caorle per una bella passeggiata sotto il sole e nel centro suggestivo e colorato, quindi Bibione.

A passeggio in riva al mare, per respirare un po’ di iodio e magari far correre il cane, anche a Eraclea, e Cavallino Treporti. A Jesolo lido chioschi aperti sulla spiaggia, negozi semiaffollati sulla via principale, mentre già la notte si era risvegliata nei locali alla moda. La città si proietta sulla stagione con questo primo assaggio di bel tempo che era atteso da settimane.

La stagione vera inizierà comunque con il ponte del primo maggio, quando anche le spiagge concessionate vedranno i primi ombrelloni e lettini già posizionati, mentre sarà quasi completato il ripascimento anche nei punti critici. Per il 25 aprile, non proprio un vero ponte, comunque la maggior parte del litorale potrà accogliere anche i forzati della tintarella di bassa stagione.

L’Ascensione (8 maggio) segnerà invece l’inizio delle festività tedesche che si protrarranno poi per tutto il mese fino a stagione piena. Ieri si sono visti addirittura turisti in costume da bagno, mentre qualcuno ha sfidato le temperature ancora gelide dell’acqua per il caratteristico tuffo di inizio stagione. In riva al mare anche gite a cavallo. «Già da sabato sono arrivati i primi turisti», ha detto il presidente dell’Aja, Massimiliano Schiavon, «in questa fase sono per la maggior parte pendolari che vengono a fare un giro, ma abbiamo avuto anche delle prenotazioni per il fine settimana. Per il 25 aprile contiamo di avere una spiaggia quasi pronta per l’estate, e per il primo maggio il primo vero ponte che sarà più che altro un bel biglietto da visita per il turismo austriaco e tedesco in arrivo per l’Ascensione, quindi la Pentescoste». Sono arrivati anche i venditori abusivi sulla spiaggia, a presagire la vicina invasione vista la presenza già massiccia in questo periodo.

da nuovavenezia.gelocal.it