Jesolo al posto di Montecatini per Miss Italia ?

Miss Italia, la candidatura di Jesolo per subentrare a Montecatini
Ma il sindaco Zoggia frena: «Prima voglio garantire i servizi per i turisti». E tratta per “ospitare” la squadra di Del Piero

di Giuseppe Babbo

miss_italia_jesoloContratto scaduto, niente Miss Italia per Montecatini Terme e nell’incertezza su quale sarà la nuova sede che ospiterà il concorso si riapre l’ipotesi Jesolo. Una possibilità resa tale da una vecchia clausola che stabiliva a Jesolo un diritto di prelazione qualora Montecatini rinunciasse. In virtù di questa postilla la città potrebbe vedere “coronato” un sogno rincorso a lungo. Certo, al momento attorno a questo evento la confusione non manca, tanto che la manifestazione non è stata nemmeno inserita nei palinsesti della Rai. Ma anche se in una forma ridotta, il ritorno di immagine non mancherebbe per la soddisfazione prima di tutto degli albergatori che da sempre si sono schierati a favore dell’evento.

Senza dimenticare che in questo modo il “cerchio” verrebbe chiuso, visto che la città ha già ospitato “Miss Italia nel mondo” e più volte anche la finale di Miss Veneto, appuntamento già confermato anche per quest’anno. Il sindaco di Jesolo Valerio Zoggia per il momento però rimane cauto: un paio di anni fa, nelle vesti di vicesindaco, di fronte alle difficoltà dell’ente di far fronte ad alcune spese come per esempio il costo della pulizia della spiaggia, aveva dichiarato che era meglio rinunciare a questo appuntamento.

«E la mia convinzione non è cambiata – spiega lo stesso sindaco Zoggia – abbiamo subito diversi tagli, prima è necessario garantire i servizi ai residenti e agli ospiti, poi possiamo pensare al resto. Di questa clausola ne ho solo sentito parlare ai tempi della passata amministrazione: personalmente non ho ancora visto nulla, faremo le opportune verifiche». Per accettare l’evento Zoggia indica una chiara condizione: «L’impegno di spesa per il Comune deve essere molto basso – conclude – nell’ordine di pochissime migliaia di euro. Di più non possiamo spendere: è vero abbiamo la tassa di soggiorno ma il gettito non è ancora definito e la stagione al momento non è particolarmente brillante, senza dimenticare che la programmazione estiva è già avviate ed i relativi finanziamenti già decisi». E poi la città sta trattando per ospitare dal 1. al 20 agosto il ritiro del Sydney Fc, la squadra di serie A australiana dove gioca Alex Del Piero. Se il progetto andrà in porto a contribuire alla spesa sarà anche il Comune.

da gazzettino.it